Azienda Agricola Sapereta
Loc. Mola, Porto Azzurro (LI) 57036
Tel +39-0565-95033
Fax +39-0565-95064
Email:
Agriturismo Sapereta - Isola d'Elba

I VINI DELL'ELBA DI NOSTRA PRODUZIONE AGRITURISMO SAPERETA

L'Azienda, per produrre i propri vini ed in particolare l'Aleatico dell'Elba, da sempre sostiene tecniche produttive a basso impatto ambientale, partendo dal fatto che il paesaggio nel quale ci troviamo ad operare è il primo nostro strumento di lavoro e in quanto tale va protetto, valorizzato e garantito. L'Azienda ha prodotto per 13 anni i vini dell'Elba secondo il protocollo dell'agricoltura biologica, sotto la sorveglianza di ICEA (Istituto per il Controllo Etico Ambientale). Attualmente è uscita dal sistema di certificazione, pur continuando a coltivare secondo gli stessi metodi, perchè ritiene che la serie di controlli a cui è stata sottoposta siano stati esclusivamente documentali, formali e cartacei (bioburocrazia). L'Azienda è aperta alle visite e propone agli enoturisti la possibilità di degustare e approfondire la conoscenza dei vini dell'Elba e del territorio.

Dalle uve passite produciamo (Vini Passiti):

  • L'Aleatico (Aleatico 100%)
  • Il Moscato (Moscato 100 %)
  • L'Ansonica passito (Ansonica 100%)

Dalle uve bianche produciamo (Vini Bianchi):

Dalle uve rosse (Vini Rossi):

Vini dell'elba Passiti

ALEATICO passito DELL'ELBA D.O.C.G.

Senza alcun dubbio è il più celebrato fra i vini dell'azienda Sapereta all'isola d'Elba. Ma forse la sua conoscenza specifica non è poi cosi piena come meriterebbe.

L'Aleatico è un vitigno aromatico, da cui si ottiene un'uva nera dal chicco piccolo, sferico, dolce e profumata a maturazione precoce (fine agosto, prima settimana di settembre).

Soltanto da queste uve, rigorosamente selezionate alla raccolta e dopo averle fatte appassire per un certo tempo, si ottiene senza alcun dubbio il più celebrato (ed anche il più raro) fra i vini dell'isola d'Elba.

Zona di produzione

Vigneti di proprietà ben esposti (in loc. "Mola", Lo Stipito" e "Pontecchio"), che degradano verso il piano ben esposti a sud-sud-est. Alcuni dentro il perimetro del Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano.

Terreni

Poveri, argillosi e ricchi di scheletro.

Uve impiegate

Cloni selezionati in azienda di Aleatico. Produzione media di uva per ettaro: 50 q.li di uva. Resa in vino 30%. Allevamento dell'uva: Cordone speronato e alberello.

Tecnica di produzione

La caratteristica unica di questo vino sta nel fatto che le uve raccolte in piccole cassette aperte e forate anche sotto (max 9/10 Kg.) subiscono un appassimento di almeno 15/20 gg., su graticci predisposti sollevati da terra 1 metro. L'appassimento fatto all'ombra produce una serie di fenomeni: primo fra questi un'evaporazione dell'acqua all'interno dell'acino ed una concentrazione degli zuccheri e di tutte le altre sostanze presenti. La fermentazione con macerazione varia da 10/15 gg. Dopo la torchiatura delle vinacce, la fermentazione continua lentamente fino a bloccarsi da sola e naturalmente, superando i 14% vol., e lasciando un residuo zuccherino medio di circa 100/150 gr/litro.

Caratteristiche organolettiche
  • Colore: rosso rubino, molto intenso.
  • Profumo: spiccato, gradevole ed intenso, caratteristico, fortemente aromatico e penetrante.
  • Sapore: inizialmente dolce e generoso lascia il posto ad una persistente nota di amarene e frutta secca.
  • Gradazione alcolica: 14% vol.
  • Temperatura di servizio consigliata: 16°-18° C.
  • Calice consigliato: Calici piccoli a stelo corto.
Etichetta

Mesembrianthemum Acinaciforme. Pianta strisciante della flora mediterranea. Fiorisce con fiori bellissimi di un bel colore lilla acceso, nel mese di aprile, che durano pochissimi giorni.

Scarica la scheda dettagliata in pdf


MOSCATO passito DELL'ELBA D.O.C.

Senza alcun dubbio è insieme all'Aleatico il più celebrato fra i vini dell'isola d'Elba. Rappresentano insieme le due perle dell'enologia della Sapereta.

I vigneti sono abbastanza giovani, perché fino a pochi anni fa la produzione e la commercializzazione di questo vino, per un "problema burocratico", non era del tutto regolare! Infatti questo vitigno era stato escluso (probabilmente dimenticato) dall' Elenco dei vigneti autorizzati e raccomandati della nostra provincia. Pertanto fino al 1999 non poteva essere coltivato.

Il moscato è un vitigno aromatico, diffuso in tutta Italia, da cui si ottiene un'uva bianca dal chicco medio, sferico, dolce e profumata a maturazione precoce (fine agosto, prima settimana di settembre). Soltanto da queste uve, rigorosamente selezionate alla raccolta e dopo averle fatte appassire per un certo tempo, si ottiene il più raro fra i vini dell'Isola d'Elba, che in bontà non rimane indietro a nessun'altro vino dell'Elba.

Zona di produzione

Le uve sono raccolte nei vigneti intorno al Parco Nazionale dell'Arcipelago. I vigneti di proprietà ben esposti (in loc. "Mola","Gelsarello" e "Pontecchio"), degradano dolcemente verso il piano, ben esposti a sud- sud-est.

Terreni

Poveri, argillosi e ricchi di scheletro.

Uve impiegate

La precocità delle uve e le normali condizioni di siccità dell'estate, permettono la vendemmia già alla fine di agosto. Ottenuto dalla vinificazione in purezza delle uve Moscato, clone adattato da secoli alle condizione pedoclimatiche dell'isola d'Elba e selezionato in azienda. Produzione media di uva per ettaro: 50 q.li di uva. Resa in vino 30%. Allevamento dell'uva: Cordone speronato.

Tecnica di produzione

La caratteristica unica di questo vino sta nel fatto che le uve raccolte in piccole cassette aperte e forate anche sotto (max 9/10 Kg.) subiscono un appassimento di almeno 15/20 gg., su graticci predisposti sollevati da terra. L'appassimento fatto all'ombra, produce una serie di fenomeni: primo fra questi un'evaporazione dell'acqua all'interno dell'acino ed una concentrazione degli zuccheri e di tutte le altre sostanze presenti. L'appassimento è il momento più delicato di tutta la produzione. La fermentazione con macerazione varia da 10/15 gg. Dopo la torchiatura delle vinacce, la fermentazione continua lentamente fino a bloccarsi da sola, superando i 13/14% vol., e lasciando un residuo zuccherino minimo di circa 150/200 gr/litro. La resa di uva in vino non supera il 25/30%. Possiede doti ineguagliabili di pienezza e intensità.

Caratteristiche organolettiche
  • Colore: ambrato, più o meno intenso.
  • Profumo: spiccato, gradevole ed intenso, fragranza del moscato caratteristica, fortemente aromatico e penetrante.
  • Sapore: inizialmente dolce e generoso lascia il posto ad una persistente nota di albicocca, pesca bianca e frutta secca.
  • Gradazione alcolica: 13 - 14% vol.
  • Temperatura di servizio consigliata: 16°-18° C.
  • Calice consigliato: Calici piccoli a stelo corto.
Etichetta

Eringio Marino. Tipica specie mediterranea, che si trova spesso ai bordi delle spiagge o su dune sabbiose, di colore azzurro/verde salvia.

Scarica la scheda dettagliata in pdf

Vini bianchi

ELBA BIANCO VIGNA TEA D.O.C. -

Zona di produzione

Vigneti di proprietà in una piccola zona dell'azienda particolarmente ben esposta (loc. "lo Stipito"), con i vigneti che degradano verso il piano ben esposti a sud- sud-est.

Terreni

Poveri, argillosi e ricchi di scheletro.

Uve impiegate

Chardonnay, Ansonica e Procanico. Produzione media di uva per ettaro: 70 q.li di uva. Resa in vino 65%.Allevamento dell'uva: Cordone speronato.

Tecnica di produzione

Le varietà vengono vinificate separatamente. Lo Chardonnay matura normalmente intorno al 10 agosto. Il Procanico a metà settembre e l'Ansonica intorno alla fine di settembre. La breve macerazione a freddo permette di acquisire le intense sfumature caratteristiche dei vitigni. Dopo una prima decantazione, avviene la fermentazione a temperatura a 15° C. Viene conservato sui propri lieviti fino a marzo-aprile.

Caratteristiche organolettiche
  • Colore: giallo paglierino con lievi riflessi dorati.
  • Profumo: delicato ma ben pronunciato.
  • Sapore: secco, pulito ed elegante, con un garbato fondo di frutta piacevolmente persistente. Può conservarsi bene anche per due anni.
  • Gradazione alcolica: 13% vol.
  • Temperatura di servizio consigliata: 12°-15°. Come aperitivo 10°-12° C.
  • Calice consigliato: Calici a stelo lungo di buona capienza.
Etichetta

"Ladano" tipica specie di pianta che si trova sulle coste elbane, della stessa famiglia del Cisto. Forma vaste cespugli, con fiori di colore bianco con macchie marroni/viola.

Scarica la scheda dettagliata in pdf


LE STIPE ELBA BIANCO D.O.C. -

Zona di produzione

Vigneti di proprietà e affitto ben esposti (loc. "Lo Stipito"), che degradano verso il piano ben esposti a sud- sud-est.

Terreni

Poveri, asciutti ed argillosi.

Uve impiegate

Procanico e Vermentino. Il Procanico mantiene i delicati profumi della nostra terra e quel carattere di retrogusto, inconfondibile, leggermente amarognolo. Il Vermentino apporta aromaticità ed eleganza ed accresce il corpo e colore. Produzione media di uva per ettaro: 70 q.li di uva. Resa in vino 65%. Allevamento dell'uva: Cordone speronato. Sesto d'impianto 2,40 x 1,00. Resa media di una vite: < a 2 kg.

Tecnica di produzione

Le varietà vengono vinificate separatamente. le uve raccolte vengono tenute al freddo per un paio di giorni in cassette, la breve macerazione a freddo permette di esaltare i profumi caratteristiche dei vitigni. Dopo una prima decantazione a freddo, avviene la fermentazione a temperatura a 16° c. viene conservato sui propri lieviti fino all'imbottigliamento.

Caratteristiche organolettiche
  • Colore: giallo paglierino, con riflessi dorati.
  • Profumo: delicato.
  • Sapore: fresco ed asciutto, sottile, ma deciso; stoffa semplice, ma persistente. piuttosto sapido con un leggero residuo di anidride carbonica. può conservarsi bene anche per due anni.
  • Gradazione alcolica: 12,5% vol.
  • Temperatura di servizio consigliata: 12°-15°, come aperitivo 10°- 12° c.
  • Calice consigliato: Calici a stelo lungo di buona capienza.
Etichetta
Erica scoparia, (da noi chiamata "Scopa" o "Stipa"), tipica essenza mediterranea, particolarmente diffusa nella nostra zona fino a circondare i vigneti, da cui il nome della località.

Scarica la scheda dettagliata in pdf

Vini rossi

VIGNA TEA ROSSO ELBA D.O.C. -

Zona di produzione

Vigneti di proprietà ben esposti (loc. "Lo Stipito"), che degradano verso il piano ben esposti a sud- sud-est.

Terreni

Poveri, argillosi e ricchi di scheletro.

Uve impiegate

Cloni selezionati in azienda di Sangiovese (localmente conosciuto come Sangioveto), e Syrah. Produzione media di uva per ettaro: 60 q.li di uva. Resa in vino 65%. Allevamento dell'uva: Cordone speronato basso. Sesto d'impianto mt. 2,50 x 1,60 binate: pari a 5.000 ceppi/ettaro. Resa media per ceppo < 1,5 kg.

Tecnica di produzione

Le varietà vengono vinificate separatamente con macerazioni abbastanza lunghe (anche fino a 18/25 gg. dopo la fermentazione malolattica vengono travasati in barriques di rovere francese, dove rimangono dai 10 ai 12 mesi.

Caratteristiche organolettiche
  • Colore: rosso rubino, molto intenso.
  • Profumo: ricco ed ampio. sono ben presenti i caratteri varietali dei vitigni.
  • Sapore: pieno ed equilibrato con note erbacee incorniciato da un legno finissimo.
  • Gradazione alcolica: 13% vol.
  • Temperatura di servizio consigliata: 18°-20°, se invecchiato 20°-21°.
  • Calice consigliato: Calice ampio a stelo corto.
Etichetta

"Cistus Albidus" tipica specie di pianta che si trova comunemente fra la flora mediterranea spontanea sulle coste dell'isola. forma vaste macchie con un fiore che ricorda la rosa selvatica.

Scarica la scheda dettagliata in pdf


PONTECCHIO ELBA ROSSO D.O.C. -

Zona di produzione

Vigneti di proprietà e affitto ben esposti (loc. "Pontecchio e Mola"), che degradano verso il piano ben esposti a sud- sud-ovest, ai margini e in parte all'interno del Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano.

Terreni

Poveri, argillosi e ricchi di scheletro.

Uve impiegate

Cloni selezionati in azienda di Sangiovese (localmente conosciuto come Sangioveto) 90%. Alicante (localmente conosciuto come "Tintiglia") 10%. Produzione media di uva per ettaro: 70 q.li di uva. Resa in vino 65%. Allevamento dell'uva: Cordone speronato basso. Sesto d'impianto mt. 2,50 x 1,60 binate: pari a 5.000 ceppi/ettaro. Resa media per ceppo < 1,5 kg.

Tecnica di produzione

Vinificazione con macerazioni media da 8 a 10 gg. dopo la fermentazione malolattica viene travasato in vasca di cemento, dove passa l'inverno. Viene imbottigliato nella primavera successiva alla vendemmia.

Caratteristiche organolettiche
  • Colore: rosso rubino, con sfumature di gioventù.
  • Profumo: intenso e vinoso.
  • Sapore: austero, secco e leggermente tannico, leggermente aromatico.
  • Gradazione alcolica: 12,5% vol.
  • Temperatura di servizio consigliata: 18°-20°, se invecchiato 20°-21°.
  • Calice consigliato: Calice ampio a stelo corto.
Etichetta

Tipica casa colonica elbana tuttora esistente in località Pontecchio di proprietà della famiglia Sapere.

Scarica la scheda dettagliata in pdf

Richiesta disponibilità Non impegnativa
  • La Strada del Vino
  • Vino Elba doc
  • Associazione Nazionale per l'Agriturismo, l'Ambiente e il Territorio
  • Confagricoltura
  • Parco Nazionale Arcipelago Toscano
  • Spazio Mare: noleggio barche all'Isola d'Elba
  • Siamo su Facebook
Ultimo aggiornamento:
18-04-2014 10:57